I controlli tenuti da una specialista che ha imparato il linguaggio LIS La Clinica Dermatologica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli” eseguirà, in via sperimentale, visite gratuite in presenza dedicate esclusivamente a pazienti sordi e tenute da una specialista che ha imparato il linguaggio LIS. Il Progetto LIS (elaborato da Sabrina Pesce) sarà presentato online, giovedì 27 maggio 2021, all’Associazione “Anteas amici dei campi Flegrei” e all’Ente Nazionale Sordi (ENS) di Napoli; successivamente si procederà alle visite in programma presso la Clinica Dermatologica (diretta dal professore Giuseppe Argenziano) presente nell’Edificio 9/C di via Pansini nel Complesso Cappella Cangiani.L’Open Day, per il momento, è destinato a dieci pazienti sordi che incontreranno la dottoressa Veronica Di Brizzi; la dermatologa ha seguito il Corso LIS (linguaggio dei sordi) proprio per mettere l’utente a proprio agio.”La buona comunicazione medico-paziente è alla base della qualità assistenziale. Parlare il linguaggio LIS è sicuramente la dimostrazione di interesse nei confronti del paziente; così facendo si diminuisce anche l’ansia di chi si reca in ospedale”, dichiara Antonio Giordano, Direttore Generale dell’AOU Luigi Vanvitelli.

CONDIVIDI