“Pubblicato oggi, sul sito del Comune di Napoli, il bando di gara per l’affidamento dei servizi erogati dai Centri Antiviolenza e dai relativi sportelli presenti nella citta’ metropolitana di Napoli. La precedente rete territoriale e’ stata interessata, in questi mesi, da un lavoro di rafforzamento che grazie ad un’intensa attivita’ di ricerca e reperimento sul territorio di luoghi idonei allo scopo, vedra’ l’attivazione di 4 sportelli che affiancheranno i poli gia’ attivi, soprattutto, per quanto attiene l’informazione e l’orientamento dell’utenza verso i servizi disponibili a sostegno dei percorsi di empowerment e di emersione dalla violenza”. È quanto si legge in una nota dell’amministrazione partenopea che spiega: “l’Ati ArciDonna Onlus, Cora e Salute Donna assicurera’ la continuita’ del servizio durante il periodo di espletamento della gara, sotto forma di volontariato, sia presso il Cav centrale con sede in via Concezione a Montecalvario 26, che il Polo 1 in via Gianturco 99″. “Il nostro impegno a rendere ancora piu’ capillare la diffusione sul territorio dei centri antiviolenza e gli sportelli di ascolto e sostegno alle donne – dichiara Simonetta Marino, Delegata alle Pari Opportunita’ di Palazzo San Giacomo -, vuole essere un volano non solo per il rilancio della rete antiviolenza ma, in particolare, per affrontare con rinnovato slancio le questioni di genere relative ai diritti sociali e civili, ripartendo proprio dalle donne”. Il bando scadra’ alle ore 12 del 5 dicembre.

CONDIVIDI