“Un evento che definirei quasi spettacolare perché certifica un modo di lavorare, una modalità di approccio alla rete oncologica che vuole arrivare al massimo livello della qualità possibile: qualità per i cittadini, qualità per i pazienti, qualità per gli operatori”. Queste le parole entusiaste di Antonella Guida Dirigente di Staff Tecnico-Operativo della Direzione Generale Tutela della Salute, Regione Campania. “Certificare un PDTA” ha sottolineato “significa aver risposto a tutti quegli indicatori basati su evidenze scientifiche, di processo e di esito che tutta la letteratura scientifica ritiene fondamentali perché un percorso possa essere giudicato di qualità ed approvato dagli organismi internazionali. Ricordiamo che la certificazione viene fatta da un ente terzo, quindi non ce la cantiamo e non ce la suoniamo da soli”.

CONDIVIDI