Inaugurato oggi  nella Chiesa di San Tommaso a Capuana in via Tribunali 216, alla presenza di S.S. Mons. Lucio Lemmo, il primo ambulatorio oncologico gratuito per persone in difficoltà economiche. Voluto fortemente dall’Istituto Pascale e dal Pio Monte della Misericordia, inizialmente sarà aperto tre giorni a settimana dalle 14:30 alle 17, e le visite riguarderanno patologie otorine, senologiche, ginecologiche e urologiche. L’apertura al pubblico avviene pochi mesi dopo l’accordo siglato dal direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi, e dal Soprintendente del Pio Monte, il Barone Alessandro Pasca di Magliano.

Realizzato in pochi mesi, l’ambulatorio rappresenta un passo importante nel campo dell’assistenza medica più avanzata in favore della popolazione che più difficilmente può accedere ai servizi sanitari. Anche il Papa ha contribuito alla dotazione strumentale della struttura, donando un ecografo del valore di 15000 euro.

Ai microfoni di Salute a tutti il DG dell’Istituto Pascale Attilio Bianchi ha manifestato vivo entusiasmo per un’iniziativa che vede il Pascale “uscire dalla collina e scendere in mezzo alla gente”. Un banco di prova importante non soltanto per i cittadini, che potranno avvalersi di una prevenzione finora assente presso le fasce sociali più deboli, ma anche per gli stessi medici.

 

“Sono 400 anni che il Pio Monte della Misericordia compie opere di assistenza e di beneficenza” – dice il Soprintendente Alessandro Pasca di Magliano. “Questa è un’iniziativa partita dal cuore e che entra nel cuore vero del bene: scendere tra la gente. Abbiamo trovato nel Pascale un’accoglienza straordinaria nel momento in cui abbiamo proposto quest’iniziativa. Qui c’è gente che non sa cos’è la prevenzione, eppure oggi la prevenzione permette di sconfiggere la malattia”.

CONDIVIDI