“Un appello ai giovani, al mondo della scuola, dello sport e del volontariato perché si diffonda la pratica della donazione di sangue. Un modo per diffondere valori di solidarietà, per fare piccole cose ma fare”. Il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca si rivolge soprattutto ai giovani, in occasione della Giornata Mondiale del Donatore 2018. Il Convegno che si è tenuto stamattina presso il Cardarelli è stato un’importante occasione per sancire l’impegno del Cardarelli e dell’Associazione Donatori Volontari – Polizia di Stato DonatoriNati Onlus, nella raccolta di sangue e nella diffusione della cultura del donare.“Be there for someone else. Give blood, share life” (“Sii disponibile per qualcun altro. Dona sangue e condividi la vita”): questo lo slogan scelto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ai microfoni dei giornalisti il Governatore De Luca rivolge parole tese a risvegliare valori umani che sembrano ormai estinti, in una società individualista e alienata, che vede i giovani sempre più soli e aridi.

Dalla carenza di anestesisti alle aggressioni agli operatori sanitari, fino allo stato dei lavori dell’Ospedale del Mare: “siamo in dirittura d’arrivo ed è un miracolo, perché all’Ospedale del mare non c’era niente”, De Luca risponde puntualmente alle domande, delineando lo stato di salute della sanità campana, tra eterne lotte contro il tempo, la scarsità di risorse e i facili giudizi dei detrattori.

CONDIVIDI