“Il farneticante scaricabarile del sindaco di Napoli sulla vicenda dell’ospedale Incurabili lascia davvero sconcertati”. Lo dice Fulvio Bonavitacola, vicepresidente della Regione Campania, rispondendo al primo cittadino Luigi de Magistris che aveva attaccato la giunta di Vincenzo De Luca sulla chiusura del complesso degli Incurabili in conseguenza di un crollo. Per la Regione, invece, la vicenda del crollo chiamerebbe in causa responsabilita’ dell’amministrazione comunale. “Gli accertamenti in corso – sostiene Bonavitacola – chiariranno se le cause dei cedimenti riguardino la recente rimozione di un muro nel garage sottostante la cappella oppure criticita’ conseguenti ad infiltrazioni di acque non correttamente regimentate. Entrambe le ipotesi chiamano in causa esclusive competenze comunali. Stando alle leggi vigenti. Stando alle leggi di de Magistris la colpa, a prescindere, e’ della Regione”. Bonavitacola ricorda, infine, che il governatore De Luca, in qualita’ di commissario alla sanita’ della Campania, ha chiesto con decreto del 24 aprile 2018 “un finanziamento al ministero della salute di 17 milioni di euro” sui fondi previsti per l’edilizia sanitaria. “Finora – sottolinea il vicepresidente della giunta – la richiesta non e’ stata ancora accolta. Questi sono i fatti”. 
CONDIVIDI