Si concludera’ il prossimo 29 ottobre, nella Giornata Mondiale contro l’Ictus Cerebrale, la terza edizione di “Riprenditi la vita”, la campagna informativa sulla Fibrillazione Atriale (FA) e sull’importanza di tenerla sotto controllo per evitare ictus invalidanti, organizzata da A.L.I.Ce. Italia Onlus, Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale. Il tour informativo, che ha ottenuto il patrocinio dell’Italian Stroke Organization (ISO), della Societa’ Italiana di Medicina Generale (SIMG), della Societa’ Italiana di Neurologia (SIN) e della Societa’ Neurologi Ospedalieri (SNO), tocchera’ 10 citta’ italiane. Obiettivo dell’iniziativa e’ quello di estendere il messaggio di prevenzione all’intera popolazione, diffondendolo sul territorio, informando il pubblico sui fattori di rischio dell’ictus, sul pericoloso legame con la Fibrillazione atriale, sulle diverse opzioni terapeutiche a disposizione e sulle limitazioni che derivano da questa patologia. “Sono orgogliosa e felice di questa campagna – ha dichiarato Nicoletta Reale, presidente di A.L.I.Ce. Italia Onlus – che ci permette di diffondere la conoscenza e la cultura della prevenzione dell’ictus in maniera capillare, toccando alcune delle principali citta’ grazie all’impegno e al coinvolgimento delle associazioni locali che rappresentano il punto di riferimento principale sia nella prevenzione primaria (a livello educazionale, per quanto riguarda il controllo dei fattori di rischio e le modifiche dello stile di vita) sia soprattutto in quella secondaria, cioe’ nella fase post-acuta e ancor di piu’ in quella dell’assistenza al domicilio”. Le persone affette da fibrillazione atriale e in trattamento con anticoagulante vedono le proprie attivita’ limitate. Il rischio di emorragia, che puo’ conseguire a operazioni o incidenti anche banali, infatti, e’ un fattore che cambia drasticamente la qualita’ e le prospettive di vita futura, sia nel paziente sia nel caregiver. Queste limitazioni vengono oggi ridimensionate dalla possibilita’ di reversione dell’effetto anticoagulante, che restituisce al paziente una migliore qualita’ di vita: da qui nasce il claim “Riprenditi la vita” che da’ il nome all’iniziativa di A.L.I.Ce. Italia Onlus. Il calendario completo dell’iniziativa e’ disponibile sul sito www.riprenditilavita.it.
CONDIVIDI