“Anche sul tema dei vaccini, come in tutti gli altri campi, siamo aperti al dialogo e al confronto, ma su questioni particolari come quelle che riguardano la sfera sanitaria è giusto che a parlare siano persone competenti e, soprattutto, che non lo facciano medici radiati dal loro stesso Ordine”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità e promotore di due Vaccino day, nel corso dei quali, “grazie alla collaborazione con Silvestro Scotti, presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Napoli, sono state date informazioni corrette sulla vaccinazione” dichiarando tutte le sue perplessità per l’iniziativa di stamane organizzata stamane da Valica un’associazione che appartiene all’arcipelago dei No vax che ha avuto il patrocinio del Comune di Napoli e la presenza di due Assessori.

“Anche in occasione dei Vaccino day avremmo voluto un confronto con chi si oppone alle vaccinazioni, ma, nonostante fossero stati invitati, nessuno dei rappresentanti delle associazioni dei no vax partecipò agli incontri” ha aggiunto Borrelli per il quale “di fronte alla salute dei più deboli, a cominciare dai bambini, bisogna dare credito alla scienza e alla medicina e non a gente che non ha titoli e competenze per parlare di argomenti del genere e, per questo, proporremo a breve una terza edizione del Vaccino day per dare informazioni a quanti vogliono saperne di più per una vaccinazione consapevole e promuovere un confronto tra persone competenti e medici”.

CONDIVIDI