Nonostante l’investimento mondiale di circa 3 miliardi di dollari in ricerca, è improbabile che nel futuro a breve termine la scienza ottenga dei vaccini contro Hiv, tubercolosi e malaria. E’ la deludente conclusione a cui è giunta un’analisi della Duke University condotta su 538 progetti in corso, pubblicata su ‘Gates Open Research’.

Secondo gli studiosi, per accelerare e rendere più vicini i progressi occorrerebbe aumentare i fondi a circa 9 miliardi di dollari.

CONDIVIDI