Trasferita nella nuova sede di via Vergini 51 la farmacia solidale, nata con il progetto un farmaco per tutti, realizzato, ormai da tre anni, dalla Chiesa di Napoli per volere del cardinale Crescenzio Sepe, in sinergia con l’Ordine dei Farmacisti e Federfarma. In questo arco di tempo il progetto è cresciuto e si è affermato sempre più a Napoli, in Campania, in alcune zone dell’italia e possiamo dire anche all’estero attraverso le missioni religiose (Benin, Congo, Burkina Faso, Venezuela). Sono oltre 160 le farmacie che hanno aderito e hanno raccolto oltre 100mila prodotti e presìdi farmaceutici, che sono stati ampiamente distribuiti, per un valore di oltre un milione di euro. Circa 80 le Caritas, gli enti e le associazioni accreditati e questo numero è ancora in espansione. Proprio alla luce di questo incremento dell’attività, svolta presso la struttura farmaceutica della diocesi dalla dottoressa Bianca lengo, farmacista e farmacologa, responsabile diocesana della farmacia solidale, il cardinale Sepe ha ritenuto di trasferire la farmacia solidale in una nuova sede, in locali ben più ampi e accoglienti, che comunque distano poco dalla precedente sede di via Sanità. In questi nuovi locali la dottoressa lengo potrà continuare al meglio il suo apostolato di carità, che va ben oltre la dispensazione del farmaco richiesto, perché si realizza attraverso l’ascolto, la particolare attenzione a problema psicologici o patologici, con visite specialistiche e accertamenti diagnostici, laddove necessari, soprattutto senza far mai mancare un sorriso e una carezza.

CONDIVIDI