Il Tribunale di Roma ha condannato a 14 anni di carcere Antonio Ciontoli al processo per la morte di Marco Vannini, deceduto il 18 maggio del 2015, a Ladispoli, ucciso da un colpo di pistola. La Prima Corte di Assise ha condannato inoltre a 3 anni per omicidio colposo la moglie di Ciontoli, Maria Pezzillo, e i due figli, Martina e Federico. Assolta la fidanzata di Federico Ciontoli, Viola Giorgini, accusata di omissione di soccorso.

CONDIVIDI