Forse un crisi post partum quella di una donna di 41 anni di Lisiera di Bolzano Vicentino (Vicenza). Ha gettato a terra sua figlia, neonata di tre giorni, uccidendola.  La neonata è morta la scorsa notte all’ospedale San Bortolo di Vicenza, la donna ha  poi  tentato il suicidio ferendosi alla gola con un coltello.

A intervenire è stato il marito della donna e papà della bimba, che ha chiamato il 118. Gli operatori sanitari del Suem, giunti nell’appartamento, hanno trasportato la donna e la neonata al San Bortolo. La piccola è stata ricoverata in Terapia intensiva pediatrica ma è morta all’alba di oggi. La madre è stata arrestata e ora è piantonata nel reparto di Psichiatria. I carabinieri indagano nello più stretto riserbo, data la delicatezza del caso.

CONDIVIDI