Adriana Albini, professore straordinario di Patologia generale al Dipartimento di Medicina e chirurgia dell’Universita’ di Milano-Bicocca, e’ uno dei nuovi cinque membri del consiglio direttivo dell’AACR (American Association for Cancer Research), una delle piu’ antiche e prestigiose associazioni oncologiche mondiali. Lo comunica l’universita’, precisando che entrera’ in carica al meeting dell’AACR dal 14 al 18 aprile per un mandato di tre anni. E’ la prima volta che un ricercatore italiano viene eletto nel board dei direttori dell’AACR. “L’elezione rappresenta una tappa emozionante – afferma Albini, che e’ anche direttore del Laboratorio di Biologia Vascolare ed Angiogenesi presso l’IRCCS MultiMedica di Milano – di straordinaria importanza non solo curricolare, ma soprattutto per l’opportunita’ di poter collaborare alla crescita della ricerca oncologica internazionale e italiana. Nel mio nuovo incarico mi adoperero’ in particolare per promuovere la prevenzione oncologica e la prevenzione farmacologica e alimentare del cancro. Inoltre in Italia esiste ed e’ rappresentata a livello internazionale una forte cultura della cura del paziente dal punto di vista della salute dei tessuti, del “microambiente” e del sistema immunitario, che possono aiutarci a combattere il tumore da dentro”.

CONDIVIDI