Si terrà lunedì 16 aprile presso il Teatro Mediterraneo, alla Mostra d’Oltremare, la terza edizione di Napoli Live art, spettacolo di arte varia a favore della Divisione di Ematologia del Cardarelli, diretta dal professore Felicetto Ferrara.

Napoli live art” nasce da un’idea sviluppata in collaborazione tra la Divisione di Ematologia dell’ospedale Antonio Cardarelli e la sezione di Napoli dell’Associazione Italiana contro le Leucemie (A.I.L.). Lo scopo è di raccogliere fondi per la ricerca e l’assistenza nel campo delle malattie tumorali del sangue, in un momento di grande difficoltà per la sanità pubblica dovuto alla progressiva contrazione delle risorse, mentre si rendono disponibili terapie sempre più efficaci, ma sempre più costose. A tal fine, sono state interpellate alcune tra le figure più prestigiose della tradizione culturale napoletana, intesa come musica, teatro, e letteratura. Da tutte si è avuta una adesione entusiastica, a dimostrazione delle straordinarie qualità umane oltre che artistiche dei protagonisti di questa serata, che vuole rappresentare un ideale abbraccio tra arte e medicina. Da oltre 30 anni l’Ematologia del Cardarelli è impegnata ad offrire assistenza ai pazienti non solo campani e si avvale di una stretta collaborazione con l’A.I.L., che negli ultimi tempi ha notevolmente migliorato gli aspetti dell’accoglienza e del confort con notevole soddisfazione di tutta l’utenza. E’ stata inoltre avviata, con incremento crescente e grande soddisfazione dei pazienti, l’attività di assistenza domiciliare. Con “Napoli live art” il Cardarelli intende ulteriormente migliorare gli standard assistenziali e, nello stesso tempo, incentivare la ricerca clinica nell’ambito delle malattie tumorali del sangue. E’ la festa di tutti, in primis dei pazienti che interverranno numerosi e, per una sera, si immergeranno in un’atmosfera festosa ed amichevole.

Presentano Veronica Mazza ed Erennio De Vita. Interventi di Gino Rivieccio, Gianluca Capozzi, Maurizio Casagrande, Maurizio de Giovanni, Adriano Guarino Band, Movinghart Connection, Francesco Paolantoni, Andrea Sannino, Monica Sarnelli, Eduardo Tartaglia, Tony Tammaro. Partecipazione straordinaria di Isa Danieli e Peppino di Capri. Coreografie e regia di Graziella Di Rauso.

CONDIVIDI