Otto nuovi siti di sversamento di rifiuti, anche pericolosi come carcasse di auto, pneumatici, eternit e scarti industriali, sono stati scoperti in Campania, nel corso di un’operazione di controllo straordinario del territorio nella Terra dei Fuochi. Tra i Comuni di Acerra, Afragola, Giugliano in Campania, Castel Volturno, Mondragone, Maddaloni, Marcianise, Mugnano, Napoli e Nola sono stati impiegati 33 equipaggi, 85 unita’ del raggruppamento Campania dell’esercito e le polizie locali dei Comuni interessati. Il titolare di un’autofficina e’ stato denunciato per la fuoriuscita di sostanze pericolose per l’ambiente e la salute dei cittadini e non era in possesso di autorizzazioni ambientali e registri carico e scarico. Sequestrati 3 veicoli, i cui conducenti sono stati denunciati perche’ trasportavano abusivamente rifiuti. Le sanzioni arrivano complessivamente a circa 8mila euro. L’operazione di controllo straordinario del territorio e’ promossa dall’Incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando Iorio, e si basa su azioni coordinate di esercito, forze dell’ordine e polizie Locali, anche per il controllo delle aree della Terra dei Fuochi dove hanno sede siti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti.

CONDIVIDI