Un anno caratterizzato da ogni genere di esami, sangue, radiografie, Tac per Antonella Balducelli, 50 anni, impiegata comunale bolognese, per stabilire le sue condizioni di salute. La lista d’attesa per il trapianto di rene per suo marito Mario Esposito, 49 anni è troppo lunga, non si sa quando potrà essere chiamato. E così lei ha deciso di donargli il suo, di rene: un gesto d’amore e di generosità che salverà l’uomo dalla dialisi, a cui si sottopone da oltre un anno. “Lo faccio perché alcune malattie – spiega la donna – come quella di mio marito, tolgono la tranquillità familiare. E noi abbiamo due figli. Vedere mio marito stare male è pesante per tutti. Se ho paura? No. Al Sant’Orsola siamo seguiti da professionisti. Sono stata informata di tutto quello a cui andrò incontro e ho affrontato anche una seduta con uno psichiatra. L’intervento non è così pericoloso”.  L’uomo non si è detto sorpreso della generosa offerta della moglie. H”o sempre saputo che Antonella si sarebbe offerta” ha dichiarato. “L’ha detto subito, quando, a causa della policisti, mi sono stati tolti entrambi i reni”.

CONDIVIDI