L'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale Caprese Capilupi. La notte scorsa una ragazza di 17 anni, di nazionalit? francese, ? stata violentata a Capri. La giovane ? stata trovata in stato di incoscienza in strada da un operatore ecologico, ed ? stata portata in ospedale dove i medici hanno constatato la violenza e le hanno applicato cinque punti di sutura. GIUSEPPE CATUOGNO/ ANSA

La protesta per le condizioni dell’ospedale di Capri (Napoli) sui balconi dell’isola. Numerosi striscioni sono stati affissi all’alba alle facciate dei palazzi di fronte al porto di Marina Grande. “Senza ospedale siamo città senza identità”, “Capri sole cielo e mare ma ci manca l’ospedale”, “Nascere a Capri? Non si può più”, “Ridate il Capilupi ai capresi!!!”. Questi alcuni dei testi comparsi sui cartelli che alcuni cittadini hanno posizionato, in forma anonima, sulle facciate in prossimità della stazione della funicolare. L’iniziativa ha l’intenzione di sensibilizzare le autorità sulle problematiche che da tempo investono l’ospedale Capilupi, notevolmente ridotto nei servizi e nelle prestazioni.

CONDIVIDI