Antonietta Gargiulo, la donna di Cisterna di Latina ferita gravemente da suo marito Luigi Capasso che mercoledì scorso ha ferito lei, ha ucciso le due figlie e si è poi tolto la vita , ha saputo questa mattina della sorte delle sue bambine. La donna, operaia di 39 anni, proprio ieri si è risvegliata dalla sedazione dopo aver subito numerosi interventi chirurgici al San Camillo di Roma.Antonietta, stando a quanto si apprende, non ricordava nulla. Né di essere stata ferita del marito, né dell’uccisione delle piccole. La donna, intubata, respira autonomamente ma non è ancora in grado di parlare . La supporta un gruppo di psicologi che ha iniziato un percorso. Le sue condizioni di salute non le permettono di partecipare ai funerali delle sue due bambine che si terranno a Cisterna di Latina.

CONDIVIDI