“I pazienti intubati vanno seguiti a vista. Non si tratta di utenti che si sottopongono ad un intervento di elezione. In tutta questa vicenda, il vero tema è l’assenza di sorveglianza medica e sanitaria per una paziente così grave. Le formiche camminano lentamente, quanta latitanza c’è stata prima che arrivassero alla povera signora?” Se lo chiede Ermanno Russo (nella foto), vicepresidente del Consiglio regionale della Campania. “La giustizia farà il suo corso ma prima c’è un problema di assistenza che è grande quanto una casa. Chiederò alla Commissione Sanità di audire i vertici della Asl Napoli 1 e quelli della struttura. Lo farò non per cercare un colpevole ma per capire, da medico prima che da amministratore, come ci si comporta in una struttura pubblica della nostra regione dinanzi ad una paziente che è in gravi condizioni, intubata”, prosegue Russo.“Ciò che stupisce davvero è la gestione delle emergenze ordinarie, che può sembrare un controsenso ma non lo è. Negli ospedali casi così ce ne sono tanti e se i medici e gli infermieri rinunciano a sorvegliare i pazienti, vuol dire che c’è qualcosa che non funziona nella normale amministrazione della sanità campana”, conclude il vicepresidente del Consiglio regionale della Campania.
CONDIVIDI