Tra Natale e l’Epifania sono salite complessivamente a 2.738 le ore regalate, pari a 405 giorni, da trascorrere con i propri bambini bisognosi di cure continuative. E’ il regalo fatto a due dipendenti dell’Ulss 6 Euganea da 156 colleghi (infermieri, personale socio-sanitario, tecnici, amministrativi). Tecnicamente il regalo rientra nella normativa vigente in materia di ferie solidali finalizzate all’assistenza del figlio o figlia minore che in particolari condizioni di salute necessita di cure costanti. I due genitori potranno cosi’ stare a casa quasi un anno a testa. “Siamo commossi da tanta contagiosa bonta’, questi gesti di straordinaria generosita’ e umanita’ sono il miglior viatico – ha commentato il direttore generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta – per il nuovo anno: il mondo della sanita’ e’ costituito da persone che si prendono cura dell’altro in condizioni di sofferenza, ed e’ entusiasmante ed emozionante toccare con mano come il “prendesi cura” sia esteso anche tra colleghi. La premura e’ fissata a fuoco nel Dna dei nostri operatori, e di questo non possiamo che andarne grandemente fieri”.

CONDIVIDI