Sono stati presentati a Napoli gli undici punti su cui la Società italiana di Pischiatria – Sezione Campania punterà per i prossimi tre anni. La presentazione ha seguito di pochi giorni il congresso regionale che ha portato all’elezione di Andrea Fiorillo (nella foto) come presidente. Priorità del programma saranno la costruzione di un rapporto stabile e continuativo con il Consiglio Direttivo della Società nazionale e con le altre sezioni regionali della Sip, la promozione di uno stretto collegamento tra il Consiglio Direttivo regionale e gli psichiatri attivi in Campania, aumentando il senso di appartenenza alla Società e favorendo l’attiva partecipazione alle iniziative regionali degli psichiatri e degli altri operatori della salute mentale. Inoltre, nel programma della Sip Campania si vogliono promuovere azioni in Campania tese a garantire un consenso su tematiche rilevanti, come prevenzione del disagio psichico in età adolescenziale presso le scuole e altre istituzioni, salute mentale nei luoghi di lavoro, riconoscimento delle nuove sostanze psicoattive e collaborazione con la polizia di stato per prevenirne l’uso tra i giovani, prevenzione del rischio di suicidio, superamento definitivo degli ospedali psichiatrici giudiziari e organizzazione delle Rems e gestione dell’aggressività e dei comportamenti disturbanti; costituire gruppi di lavoro di esperti per garantire la presenza delle diverse figure professionali coinvolte nella salute mentale; collaborare con le altre società o associazioni scientifiche attive a livello regionale; organizzare corsi di formazione e di aggiornamento a livello regionale su aree problematiche strategiche.

CONDIVIDI