Il 9 ottobre 2018, alle ore 10.00, il Presidente della Regione Vincenzo De Luca sarà al CEINGE-Biotecnologie avanzate di Napoli per l’inaugurazione del Laboratorio di Screening Neonatale Esteso (SNE).

Un importantissimo traguardo nel campo della prevenzione e della cura delle malattie metaboliche ereditarie. Grazie allo screening neonatale esteso, reso obbligatorio dal Ministero della Salute, è possibile individuare al momento della nascita 40 patologie ereditarie del metabolismo prima che queste possano manifestarsi, così da evitare al bambino danni irreversibili.

Il CEINGE, che eseguiva lo screening neonatale esteso in fase sperimentale dal 2007, ha completato le operazioni di inclusione dei 54 Punti Nascita e 18 TIN (Terapie Intensive Neonatali) della Regione Campania nella Rete di Screening Neonatale Esteso (SNE) della Campania ed esegue ora “a regime” le indagini diagnostiche per tutti i neonati del territorio regionale.

Prende il via così il Centro Unico Screening Neonatale Regionale, formato dai Punti Nascita e le TIN della Regione Campania, il CEINGE, l’AORN Santobono-Pausillipon e l’Unità Operativa di Pediatria dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.

Dopo il taglio del nastro, alle ore 10.30, nell’Auditorium del CEINGE, i saluti istituzionali del Presidente del CEINGE, prof. Pietro Forestieri, del Magnifico Rettore, prof. Gaetano Manfredi, del Direttore generale dell’AOU Federico II, dott. Vincenzo Viggiani, e del Presidente della Regione, Vincenzo De Luca.

CONDIVIDI