‘Adesso tocca a noi!’ e’ lo slogan dello sciopero nazionale di 24 ore di medici, veterinari e dirigenti del Servizio sanitario nazionale che si terra’ domani, 12 dicembre, in tutta Italia e in particolare a Roma con un sit-in alle ore 11 presso il Ministero dell’Economia e Finanze. Lo sottolinea il sindacato Fp Cgil Nazionale. Tanti e diversi i motivi dello sciopero di domani, come si legge dal volantino: “Per la sanita’ pubblica, il diritto dei cittadini alla cura, il diritto dei medici a curare. Per un contratto che riconosca il valore del nostro lavoro e ne migliori le condizioni per la qualita’ e la sicurezza dei servizi per i cittadini. Per una civile e forte difesa delle nostre professioni, della loro autonomia, dei livelli retributivi, del loro ruolo di garanzia per i cittadini. Per la fine della precarieta’ in tutti i settori della sanita’ pubblica e per la creazione di nuova occupazione. Per l’aumento dei contratti di formazione specialistica per i giovani laureati”. Infine, “contro le fallimentari scelte politiche del governo sul sistema sanitario nazionale e sui nostri destini professionali”. Lo sciopero di domani, sottolinea il sindacato, punta il dito contro una legge di Bilancio “che interviene prevalentemente attraverso bonus, manca invece un reale finanziamento per la ristrutturazione di politiche di welfare e la sanita’, in tutto questo, e’ la grande esclusa”.
CONDIVIDI