Pensavo fosse una farmacia e invece… era amore”. Non si tratta di un singolare remake del film di Troisi, ma di un’esperienza unica per migliaia di utenti coinvolti dalla loro farmacia nel raccontare “l’amore vero” e che verranno premiati proprio il giorno di San Valentino. Sono stati oltre duemila i cittadini di ogni eta’ a partecipare a questo insolito concorso letterario promosso gratuitamente da 400 farmacisti in tutta Italia. In tanti hanno condiviso un pezzetto del loro cuore, aprendo la mente e spegnendo, per una volta, cellulari, schermi di pc e tablet. Un esperimento che ha sorpreso per primi i farmacisti per l’entusiasmo generato nei loro clienti, e che li ha visti per la prima volta nella veste di chi, oltre a curare la salute del corpo, punta anche alla stimolazione della mente. Una sfida inedita che ha letteralmente inondato farmacie e parafarmacie di lettere e racconti in cui il protagonista e’ era sempre l’amore declinato in tutte le sue forme: da quello filiale a quello per amici, sport, hobby e animali.

CONDIVIDI