Una storia di buona sanità: la racconta Salute su Viggì Channel e vede come protagonista il dott. Angelo Sorge , responsabile del Day Surgery dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. L’ospedale più avversato di Napoli, al centro dell’infinita storia di formiche e edilizia ospedaliera fatiscente, può vantare una vera e propria eccellenza a livello mondiale. Il dott. Sorge è infatti reduce da un congresso della Asiatic Pacific Hernia Society, la società asiatica che si occupa di ernia a Dubai. ” Ho presentato, anzi riconfermato i buoni risultati di una tecnica tecnica per il trattamento dell’ ernia inguinale” racconta Sorge. “La mia tecnica, perfezionata in anni di pratica e sperimentazione,mette al riparo dalle più grosse e pericolose complicanze, non solo la recidiva ma in particolare il dolore cronico, una vera iattura per il paziente”. Una tecnica che il dott. Sorge aveva già presentato precedentemente in Brasile, a decine di chirurghi che seguivano i suoi insegnamenti, mentre in Asia era già stata vagliata l’anno scorso a Taiwan, prima di riconfermare la presenza del dott. Sorge al convegno di quest’anno a Dubai. Al San Giovanni Bosco esiste inoltre un vero e proprio corso di formazione per un altro tipo di tecnica chirurgica, anche questo relativo al trattamento dell’ernia, che prevede l’utilizzo e impianto di una speciale protesi. Il dott. Chastan, che inaugurò il suo corso di formazione proprio a Napoli, tramandando il suo sapere al dott. Sorge, chiese che questa scuola restasse nella città partenopea. Un’eredità professionale di altissimo profilo riconosciuta anche a livello mondiale, richiede continui aggiornamenti e franse passione.

CONDIVIDI