E’ stato realizzato all’Ospedale San Camillo di Roma il primo intervento al mondo al cuore di un paziente affetto da progeria, una rarissima sindrome che causa invecchiamento molto precoce. Il paziente, Sammy Basso, che grazie all’associazione da lui fondata ha fatto conoscere al mondo questa malattia, “è stato operato una settimana fa, verrà dimesso domani ed è in condizioni eccellenti”. A spiegarlo è stato oggi in conferenza stampa il professor Francesco Musumeci, direttore dell’UOC di Cardiochirurgia, che ha guidato l’equipe multidisciplinare.

L’intervento, il trattamento di una stenosi calcifica severa della valvola aortica, normalmente viene effettuato su pazienti anziani. In questo caso, ha precisato Musumeci, “era molto difficile perché le condizioni fisiche di Sammy comportavano rischi aggiuntivi”, in particolare, “a causa delle arterie molto piccole”. Il ragazzo ha infatti 23 ma il suo fisico è come se ne avesse 80 e pesa appena una ventina di chili.

CONDIVIDI