L’eurodeputato del M5S, Piernicola Pedicini, ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea sulla vicenda del riso Basmati importato in Italia e in Europa nonostante nel prodotto sia stata riscontrata la presenza di un fungicida chiamato Triciclazolo che potrebbe essere pericoloso per la salute dei consumatori. Nell’interrogazione, Pedicini ha chiesto al massimo organismo esecutivo di Bruxelles di spiegare su quali basi scientifiche la Ue ammette la possibilita’ che i cittadini europei consumino un prodotto alimentare di base quale il riso Basmati importato, contenente un fungicida non autorizzato in Europa. Inoltre ha chiesto di spiegare se la Commissione non ritiene che l’introduzione nel mercato unico di riso a dazio zero da paesi con bassi standard di tutela dell’ambiente e dei diritti dei lavoratori, incrementera’ ulteriormente le difficolta’ dei produttori di riso italiani e europei di competere sul mercato. La sostanza attiva Triciclazolo, che viene utilizzata nella coltivazione del riso in paesi come Pakistan e India, e’ vietata in Ue perche’ non ha ricevuto l’approvazione a causa dell’insufficienza di documentazione presentata in sede di valutazione da parte dell’Efsa (Autorita’ europea per la sicurezza alimentare), e non e’ stato possibile quindi valutare compiutamente la sua pericolosita’ per la salute dei consumatori e la sua possibile azione come interferente endocrino (sostanze che possono interferire con gli ormoni naturali del corpo umano, responsabili dello sviluppo, del comportamento, della fertilita’, ecc.).

CONDIVIDI