“In Italia ci sono settemila decessi evitabili collegati alle infezioni ospedaliere, con un costo aggiuntivo pari ad un miliardo di euro”. Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di Sanita’, Walter Ricciardi, in occasione della sua lectio dal titolo ’30 anni di igiene ospedaliera al Policlinico Gemelli’ tenuta oggi a Roma nell’aula Brasca della Fondazione Policlinico universitario ‘Agostino Gemelli’ – Irccs, in occasione dell’inaugurazione della XIV edizione del master universitario di II livello ‘Sepsi in chirurgia‘ promosso dall’Universita’ Cattolica. “Sono sostanzialmente i costi umani, sanitari ed economici- ha spiegato Ricciardi- che derivano da comportamenti sbagliati e organizzazioni carenti; qualcosa che puo’ essere prevenuto tramite una migliore cultura da parte degli operatori”. Secondo il presidente dell’Iss, quindi, il semplice lavaggio delle mani e’ “la singola procedura piu’ importante che riesce a prevenire da sola il 40% delle infezioni ospedaliere. Ma non basta- ha concluso- e’ importante anche la prevenzione tramite disinfezione e la sterilizzazione”.

CONDIVIDI