Sbloccata la prima tranche dei 2,8 milioni di euro (fondi ex articolo 20) destinati alla ristrutturazione, ammodernamento e riqualificazione logistica dell’ospedale.

I cantieri apriranno subito dopo il week end pasquale. E’ da 15 anni esatti che il plesso dell’ospedale di Maddaloni non era sottoposto ad un qualsivoglia intervento, anche parziale, di adeguamento logistico, alberghiero nonché di ordinaria e straordinaria manutenzione. L’ultimo risale al 2003 per la costruzione del nuovo blocco operatorio, lavori eseguiti sulla base di progettiredatti 20 anni prima. Dopo 40 anni, la Regione Campania e l’Asl tornano a riprogettare l’assetto dell’intero nosocomio: entro fine anno, dovranno essere consegnate la progettazione dellaristrutturazione integrale del terzo piano, dell’ex ostetricia e di oculistica, nonché della nuova are di acccttazione e della zona degli ambulatori. Si inizia con il rifacimento della facciata  esterna, già appaltata. A ruota, in concomitanza della progettazione della ristrutturazione integrale del terzo piano (sede dell’ex ostetricia) parte la riorganizzazione del’area che ospiterà il reparto di cardiologia. Lavori di ammodernamento e adeguamento interesseranno anche la sala mortuaria.

CONDIVIDI