“In Campania sono in aumento i casi di meningite. L’ultima vittima a Sarno: un bambino di due anni e’ stato stroncato dal meningococco sierogruppo B. Il dato e’ allarmante: tre decessi in meno di un mese. L’unica profilassi per prevenire il contagio, vaccino a parte, e’ rappresentata dall’adozione di rigorose norme di igiene personale e dei luoghi frequentati”: e’ quanto dichiara Carmela Rescigno, responsabile Dipartimento Salute di Fratelli di Italia. “Il legame tra insorgenza della meningite e flussi migratori incontrollati non risulta scientificamente dimostrato. In ogni caso per le patologie a diffusione aerea e’ noto che i fattori di certo rischio espositivo sono rappresentati dalle disagiate condizioni alloggiative di vita con permanenza in luoghi chiusi con insufficiente rapporto aereo illuminanti e sovraffollati. Pertanto il dipartimento Sanita’ di FDI ha costituito una consulta regionale di medici che stanno elaborando un percorso di informazione ed educazione sanitaria in collaborazione con le amministrazioni locali della provincia di Napoli e di Salerno per sensibilizzare italiani e immigrati al rispetto delle norme igieniche in modo da ridurre il rischio contagio”

CONDIVIDI