Dal risultato della tac arriva direttamente la segnalazione al medico di un potenziale ictus nel paziente: e’ renderlo possibile e’ un nuovo programma di intelligenza artificiale, appena approvato dalla Food and drug administration (Fda), l’agenzia Usa che regola i farmaci, che analizza i risultati dell’esame e invia un’allerta allo specialista. Questa applicazione e’ un programma informatico che, attraverso degli algoritmi di intelligenza artificiale, analizza le immagini del cervello cercando gli indicatori associati all’ictus, per poi inviare automaticamente un messaggio allo specialista neurovascolare, se identifica una sospetta ostruzione dei vasi sanguigni, anche se l’esame viene guardato dal medico di prima linea, come il radiologo. L’allerta arriva allo smartphone o al tablet del medico, che deve comunque rivedere le immagini della tac dalla sua postazione di lavoro. Il programma non puo’ infatti sostituire l’esame

CONDIVIDI