Una rivoluzione in corso a Pozzuoli è quella che vede protagoniste le attività di anestesia e rianimazione. Il cambiamento, avvenuto nell’alveo della gestione di Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord, ha preso le mosse a partire dallo scorso maggio, con la nomina a primario della Terapia Intensiva del Santa Maria delle Grazie di Francesco Diurno, anestesista proveniente dall’ASL di Caserta presso cui ricopriva un incarico analogo presso l’ospedale di Aversa.  Il reparto diretto da Diurno è oggetto di un’importante ristrutturazione: i nuovi ambienti, per un’area di oltre 700mq sono stati realizzati in meno di sei mesi con un budget di circa 270.000,00€.  Assicurata più sicurezza nelle cure e un posto letto per garantire privacy ai pazienti coscienti e la compagnia di un familiare. Presente una sala sterile per le manovre invasive su pazienti del territorio: pazienti oncologici, tracheostomizzati, etc. Inoltre, a Pozzuoli, da poche settimane è stato attivato il protocollo operativo che permette di garantire il parto senza dolore alle donne che si sottopongo al parto naturale. Quando richiesto e qualora non vi siano controindicazioni cliniche, l’anestesista  effettua un’analgesia epidurale che permette di ridurre i dolori del parto, senza far perdere alla donna la sensibilità alle contrazioni.

CONDIVIDI