Ancora disagi al San Giovanni Bosco, dove continua a piovere.  L’ospedale napoletano aveva già visto messe in discussione le condizioni igienico sanitarie dall’episodio delle formiche nel letto della signora intubata, a cui sono seguite verifiche e ispezioni. Nel mese di novembre i sanitari sono stati costretti a  tamponare due allagamenti con asciugamani, lenzuola e secchi sistemati lungo i pavimenti dei corridoi ospedalieri. Con la pioggia di ieri si ripetono le infiltrazioni tra le mura del nosocomio, nel pronto soccorso della struttura di via. Ma le condizioni di degrado segnalate da medici, infermieri e operatori socio sanitari  non riguardano solo le problematiche delle infiltrazioni, dovute allo stato precario della guaina di impermeabilizzazione del tetto ma c’è una lunga lista di mancanze che sono state denunciate alla direzione ospedaliera.
Carenze tecniche e strumentali: dai gorgogliatori
 fino ai guanti sterili e alle cannule oro-faringee. Barelle mobili non funzionanti, carenza di coperte e cuscini, assenza di servizi igienci nei locali del ps mancano i servizi igienci rivolti ai pazienti e la persistente presenza di formiche.
CONDIVIDI