Vincenzo De Luca (Fabio Cimaglia / LaPresse)

Ferve l’attesa a Santa Lucia: il Piano ospedaliero regionale è stato spedito venerdì sera a Roma ed è ora al vaglio dei tecnici del ministero della Salute chiamati a dare a stretto giro il definitivo semaforo verde. Già dalla stesura finale del Piano, hanno avuto un peso determinante le richieste del ministro Giulia Grillo. Il polo materno infantile programmato al Loreto Mare torna all’Ospedale del mare, mentre tra i 10 nuovi pronto soccorso da programmare nella rete dell’emergenza e urgenza regionale a Napoli emerge a sorpresa il Vecchio Pellegrini.

Dopo l’ultima verifica del Piano, con i ministeri vigilanti, che si è tenuta il 22 novembre scorso a Roma,il presidente De Luca ha richiesto un’accelerazione che ha determinato una corsa contro il tempo per gli uffici regionali. Lo scopo è raggiungere l’ok finale il prossimo 7 dicembre. Senza il via libera al Piano ospedaliero non è possibile procedere alla successiva definizione del Piano regionale dei fabbisogni di personale, propedeutico all’avvio dell’iter di stabilizzazione dei precari atipici, tema particolarmente a cuore al presidente della giunta campana.

CONDIVIDI