Sono stati i gruppi di WhatsApp a dare una speranza a Gertrude, la mamma di Francine e Adrienne, le gemelline siamesi del Burundi che lo scorso 30 novembre sono state separate con successo con un lungo – 12 ore – intervento chirurgico che ha impegnato 4 equipe all’ospedale pediatrico Bambino Gesu’ di Roma. “Un vero e proprio passaparola attraverso i gruppi di WhatsApp – ha raccontato a margine della conferenza stampa Annunziata Ntahoruta’ba, la mediatrice culturale del Bambino Gesu’ – hanno fatto scoprire alla mamma delle due gemelline siamesi che all’ospedale Bambino Gesu’ di Roma era possibile fare un’operazione per separarle”.

CONDIVIDI