La sanità campana si arricchisce di una nuova tecnica di trapianto utile al trattamento del diabete di tipo 1. Grazie al protocollo d’intesa con il quale è nato il gemellaggio tra il Cardarelli di Napoli e il Niguarda di Milano, e a distanza di appena un anno dall’inizio della collaborazione tra le due Aziende ospedaliere sostenuto dai Presidenti De Luca e Fontana, il trapianto delle “Isole Pancreatiche” è ora una realtà anche all’ombra del Vesuvio. Stamattina al Cardarelli il Direttore Generale Ciro Verdoliva, e Marco Bosio Direttore Generale del Niguarda hanno illustrato ai partecipanti al convegno di presentazione la nuova tecnica di trapianto delle Isole di Langerhans. Il primo trapianto autologo di isole di Langeranz Primo risultato concreto e tangibile di una collaborazione che non si fermerà

CONDIVIDI