Le indagini si sono avvalse anche di attività di intercettazioni telefoniche

Mario Caiazzo

Hs Hospital Service Spa è un’azienda che ha fornito tecnologia medicale a microonde all’ospedale Pascale. Ma nel momento in cui sulla scena compare la Neuwave Medical con la distribuzione dei suoi prodotti affidata alla Gi.Med. Srl, si crea una sorta di scompenso. Perché, ricostruiscono gli inquirenti, Hs Hospital e Neuwave Medical (società statunitense che produce un prodotto medicale simile al generatore microonde realizzato da Hs) sono aziende concorrenti. E nel momento in cui la distribuzione di alcuni prodotti dell’ultima società dovrebbe essere affidata a Gi.Med. (riconducibile a Giulia Di Capua, moglie del medico del Pascale Francesco Izzo), i vertici della Hs temono di restare fuori dalle forniture all’ospedale napoletano. Inequivocabile, su tale versante, la conversazione intercettata dalle forze dell’ordine in fase di indagini sul presunto giro corruttivo al Pascale. Il processo relativo all’inchiesta è tuttora in corso. Tornando al colloquio telefonico (risalente a febbraio del 2015), il direttore commerciale della Hs Hospital contatta Giulia Di Capua, perché avrebbe appreso la notizia della distribuzione dei prodotti Neuwave Medical affidata alla Gi.Med. (e quindi alla Di Capua stessa). «Intuisce (il direttore commerciale della Hs, ndr) – scrivono gli inquirenti nel faldone dell’ordinanza – che tale ultima circostanza possa causare l’esclusione della Hs Hospital da tutte le forniture per il Pascale (quanto meno per quelle su richiesta del dottor Izzo) e chiede spiegazioni a Giulia Di Capua, contestandole il fatto che tale comportamento sarebbe molto scorretto nei confronti della Hs». Ciò anche alla luce del fatto che l’Istituto Pascale ha appena bandito la gara d’appalto aperta (con base d’asta pari a 700mila euro) per l’acquisizione triennale della stessa tecnologia a microonde finora fornita al Pascale dalla Hs. Il capitolato in parola, secondo quanto afferma durante la conversazione il direttore commerciale della Hs, «sembra essere stato predisposto in modo da agevolare la suddetta Neuwave Medical». Ma Giulia Di Capua, nell’ambito dello stesso colloquio, «assicura che le sue società rimarranno sempre fedeli alla Hs Hospital Service Spa».