Ancora un’ aggressione ai danni del personale medico e infermieristico campano, denunciata sulla pagina fb Nessuno Tocchi Ippocrate . «Questa volta è toccato al personale del Santobono il 6 dicembre quando dalle 18.30 circa, durante il normale turno di servizio, è entrato con violenza nei box pediatrici il padre del piccolo paziente accettato dal triage alle ore 18.43 come codice verde cambiato poi in giallo alle 18.56 dopo che l’uomo ha minacciato le infermiere di turno al Triage dando pugni sul vetro, facendo anche allontanare altri utenti in attesa di registrazione. Ha minacciato e tentato di colpire pazienti e personale medico e infermieristico cercando di passare avanti agli altri per ottenere un immediato ricovero per il figli».

«Chiediamo un processo rapido per questo signore che la polizia non avrà difficoltà a identificare. Alle vittime di tanta brutalità esprimiamo tutta la nostra vicinanza. Bisogna reagire con forza -dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli membro della commissione sanità – contro questi metodi arroganti, violenti e delinquenziali. Chiediamo nuovamente al Questore e al Prefetto di Napoli di prevedere presidi fissi delle forze dell’ordine nei pronto soccorso napoletani dove sono troppi oramai gli episodi gravissimi ai danni del personale, degli altri pazienti e anche delle strutture».

CONDIVIDI