Una carenza di organico “diventata insostenibile”. Questa la situazione in cui versa l’ Ospedale San Paolo, e che ha portato alle dimissioni, presentate ieri, di Enrico Ruggiero, responsabile (direttore facente funzione) dell’unità operativa complessa di Medicina di urgenza e del pronto soccorso del San Paolo. Lo racconta oggi su Il Mattino Enrico Mautone. “Acuta la carenza di personale nei reparti di emergenza dell’ospedale di Fuorigrotta. L’ultima tegola è lo stop ai turni notturni e di reperibilità degli ortopedici. Troppo esigue le forze in campo per assicurare la copertura delle attività di emergenza e del reparto nell’arco delle 24 ore”. Già messi a dura prova gli equilibri tra il personale e il livello delle prestazioni, adesso  “la tensione, i rischi e i carichi di lavoro, aumentano a dismisura per chi presidia notte e giorno la trincea del San Paolo”.

CONDIVIDI