«Aree di sosta in rosa all’ospedale «Moscati» di Aversa, pronte anche per accogliere le ambulanze del pronto soccorso cardiologico della rete ima aziendale». Ad annunciarlo, la direttrice sanitaria Angela Maffeo, che continua: «In occasione dell’avvio della Rete provinciale per l’Infarto Miocardico Acuto, il parcheggio dell’ospedale Moscati di Aversa si è vestito a nuovo. Sterili polemiche non hanno fermato l’adempimento della norma in materia di accesso delle ambulanze per il pronto soccorso cardiologico e per la corretta accoglienza dei disabili e malati che accedono al nosocomio aversano».  La partenza provinciale della rete Ima ha reso indispensabile la razionalizzazione, permettendo alla Direzione Sanitaria di presidio, attraverso il servizio tecnico manutentivo, retto dall’ingegnere Pasquale Sannino, la completa realizzazione.  La Cardiologia Utic dell’ospedale Moscati, con la sala di Emodinamica attiva e con la prossima in fase di attuazione, rappresenta un punto di riferimento per tutto il territorio circostante, considerato che al Pronto Soccorso arrivano pazienti per la maggior parte residenti anche nelle Asl confinanti, nonostante la presenza di altri pronti soccorsi come Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Frattamaggiore, Giugliano e Pozzuoli. «Un momento di civiltà assoluta – continua Maffeo – è stata la predisposizione, forse la prima nella provincia di Caserta, delle aree di sosta per le donne gravide, utile in un ospedale dove avvengono poco meno di mille parti all’anno e dove il 75% delle donne partorisce normalmente, con una percentuale di tagli cesarei che negli ultimi sei mesi è scesa a meno del 25% adeguandosi alle previsioni dei livelli essenziali di assistenza».

CONDIVIDI