Unità di Immunopatologia renale prova dei requisiti minimi strutturali per svolgere attività mediche ambulatoriali. Accade a Eboli, all’ospedale Maria Santissima addolorata. È la scoperta fatta dai carabinieri del Nas in seguito a un blitz ospitati nei locali destinati all’Immunopatologia e allocati in quello che era il reparto di pediatria del nosocomio ebolitano. Ne dà notizia Il Mattino. I carabinieri, che hanno effettuato i controlli giovedì, hanno anche accertato che tali locali non sono mai stati assegnati dalla direzione sanitaria dell’ospedale ebolitano al Reparto di Nefrologia e dialisi, diretto dal dottor Giuseppe Gigliotti. I Nas terminati i controlli hanno comunicato alla direzione di sospendere immediatamente il servizio e tutte le pratiche mediche che venivano effettuate nei locali non a norma e spostare le preziose attrezzature mediche, del valore di circa 500.000 euro.  Al responsabile del Reparto di Nefrologia è giunta la comunicazionedella direzione sanitaria di liberare i locali entro sette giorni.

CONDIVIDI