“Vergogna, lo avete ucciso due volte. Mi
hanno ammazzato il figlio che aveva solo 20 anni, non credo più nella
giustizia”. Lo ha gridato in Aula la madre di Marco Vannini, Marina,
alla lettura della sentenza del Tribunale di Roma che ha condannato a
14 anni Antonio Ciontoli e a 3 anni il resto della famiglia,
assolvendo invece la fidanzata del ragazzo.

CONDIVIDI