Sono oltre 118 mila le persone che in Italia vivono con la sclerosi multipla. Un dato in crescita: sono infatti 3.400 le diagnosi in più ogni anno. La scoperta della malattia avviene prevalentemente tra i 20 e i 40 anni, con un nuovo caso ogni 3 ore. Le donne si ammalano 2 volte di più degli uomini, i giovani sono quasi 60 mila. Il costo medio annuo per la persona con sclerosi multipla è di circa 45 mila euro, per un totale di oltre 5 miliardi l’anno, cui si devono aggiungere costi cosiddetti intangibili (perdita di produttività, coinvolgimento dei familiari e altre voci ancora) stimati in oltre il 40% dei costi totali.

E’ la fotografia tracciata dalla terza edizione del Barometro dell’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), presentata questa mattina a Roma insieme alle molte iniziative previste per la Settimana dedicata alla malattia. In calendario dal 26 maggio al 3 giugno, quest’anno ha un programma particolarmente ampio per la coincidenza con i 50 anni dell’associazione.

Il Barometro Aism 2018, con il vasto numero di dati rilevati e indagini ad hoc, alcune delle quali svolte in collaborazione con il Censis, ‘misura’ la diffusione della malattia e i bisogni delle persone con sclerosi multipla; analizza i costi e il carico della malattia sul Paese; analizza l’accesso alle cure e all’assistenza nel territorio; offre un dettaglio delle prestazioni richieste e ottenute dalle persone con la malattia; riporta un quadro della condizione lavorativa; ricostruisce il livello di partecipazione e di inclusione, ma anche le difficoltà quotidiane sino ad arrivare ai casi di discriminazione; illustra la realtà della ricerca scientifica e i progressi in corso; spiega quanto la popolazione generale conosca la malattia.

CONDIVIDI