L’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania da oggi potrà contare su una nuova TAC ad Alta Definizione. È stata installata nei giorni scorsi, infatti, la nuova apparecchiatura a 64 slices che permetterà di effettuare esami diagnostici più velocemente e con una maggiore accuratezza ed efficienza.

L’installazione della nuova TAC ha previsto un investimento di oltre 350.000 Euro e rientra nel piano di riammodernamento delle grandi apparecchiature medicali che l’ASL Napoli 2 Nord sta perseguendo da tre anni. Al termine di tale percorso tutti gli ospedali dell’Azienda Sanitaria potranno contare su TAC di ultima generazione ad alta o altissima definizione.

Oltre alla TAC di Giugliano sono già state sostituite le TAC di Pozzuoli – per la prima volta nel Meridione è stata installata una macchina 128 slices a doppio tubo di ultimissima generazione – e Procida, presso il cui ospedale è stata allestita la prima TAC dell’isola. Entro ottobre, invece, saranno sostituite le TAC in uso all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore e al Rizzoli di Ischia.

Alla fine del percorso di sostituzione delle TAC, tutte le macchine saranno in rete, così da garantire consulenze neurochirurgiche a distanza su tutto il territorio aziendale, senza la necessità di dover spostare il paziente.

CONDIVIDI