Un numero telefonico a disposizione di tutte le donne affette da tumore al seno metastatico e un servizio di car giver per accompagnare le pazienti in ospedale. Sono questi i due servizi gia’ attivati a Napoli grazie alla campagna “Noi ci Siamo”, un progetto che si propone di aiutare le donne ammalate di cancro al seno, sostenendole sia a livello sanitario che psicologico. L’iniziativa, presentata stamattina nella sede di Federfarma, vuole accendere la luce su questa forma di tumore molto aggressiva, che in Italia colpisce circa 35mila donne, alcune delle quali in lotta contro una malattia che ha gia’ colpito altri organi del corpo. Migliaia di opuscoli informativi saranno distribuiti in 800 farmacie napoletane per sensibilizzare i cittadini sul tumore al seno metastatico ma anche per divulgare il numero +393669949915, a cui ogni donna puo’ telefonare, inviare un sms o un messaggio WhatsApp per ricevere un consiglio utile o il consulto di uno specialista. Attivo anche il servizio di ‘Car-giver’ per l’accompagnamento delle donne sole in ospedale, grazie alla societa’ Bourelly Health Service che assicurera’ il trasporto gratuito della paziente al Day Hospital nei giorni della chemioterapia. “Partiamo con un progetto pilota che coinvolge l’istituto Pascale di Napoli – spiega Stefania Pisani, referente per la Campania dell’associazione ‘Noi ci siamo tumore al seno metastatico’ – ma ci auguriamo che tanti altri ospedali aderiscano alla nostra campagna, cosi’ da estenderla in tutta la Regione”. Proprio con la collaborazione dell’istituto tumori Pascale sara’ possibile attivare a breve altri due servizi sempre rivolti alle donne con cancro al seno: un servizio di terapie domiciliari e un’app per smartphone con la possibilita’ di inviare analisi o richiedere appuntamenti al proprio medico usando il cellulare. “Tra pochi mesi – osserva Pisani – attiveremo anche questi due servizi con l’obiettivo di aumentare la qualita’ della vita delle donne affette da tumore al seno, di snellire le liste d’attesa e di favorire la comunicazione, rapida e diretta, tra medico e paziente”. Il progetto e’ stato sostenuto dal Rotary Napoli Posillipo “che ha voluto credere in quest’iniziativa e sostenerla – sottolinea il chirurgo plastico dell’universita’ Vanvitelli, Vincenzo Argenzio, del Rotary Posillipo -. Il finanziamento, di circa 15mila euro, e’ incrementabile anno per anno e durera’ almeno per un triennio. L’obiettivo e’ innanzitutto quello di accompagnare le pazienti al quarto stadio e di fare informazione grazie a Federfarma”. Il Rotary Posillipo, insieme all’associazione Noi ci Siamo, ha organizzato per il 28 giugno alle 10 l’appuntamento “La verita’ oltre il buio”: al palazzo San Teodoro della riviera di Chiaia, a Napoli, saranno offerte consulenze gratuite alle donne con tumore al seno metastatico per la cura degli effetti collaterali delle terapie. In serata, dalle 20, si terra’ una serata di beneficenza per sostenere il progetto “Noi ci Siamo”.
CONDIVIDI