Sono saliti a 7 i morti in Campania nel corso dell’anno a causa di infezione da Neisseria della meningite, su 14 in totale. Un ragazzo di 22 anni di Casalnuovo è infatti deceduto ieri sera nella rianimazione dell’ospedale Cotugno a Napoli per una sepsi da meningococco. Con una mortalità del 50%, molto elevata, ma condizionata dai tempi in cui viene effettuata la diagnosi, la meningite è una malattia molto grave. Per conoscere meglio e capire come fronteggiarla, lunedì 5 novembre presso l’Hotel Holiday Inn, Centro Direzionale Isola E/6 si terrà ‘Let’s talk meningite‘, un momento di confronto e dibattito per fare il punto su una patologia che rappresenta l’incubo dei genitori con figli in tenera età, in quanto colpisce specialmente i bambini e i ragazzi.

L’evento, realizzato in collaborazione con ‘Il Mattino’ e con il contributo non condizionato di Gsk, fa parte di un ciclo di incontri in diretta streaming che puntano ad approfondire i principali temi di attualità del dibattito medico-scientifico. Il forum sulla meningite, aperto al pubblico, andrà in onda live sul sito di Adnkronos (www.adnkronos.com) lunedì 5 novembre a partire dalle 12, con la partecipazione di esperti e associazioni di pazienti per fare il punto sulla patologia e sulle armi a disposizione per difendersi.

All’incontro prenderanno parte Antonio D’Avino, vicepresidente nazionale Fimp, Federazione italiana medici pediatri; Carlo Tascini, direttore della prima Divisione di malattie infettive dell’ospedale Cotugno; Pietro Buono, responsabile Uod Attività consultoriale e materno infantile della Regione Campania; Maria Rosaria Granata, dirigente Dipartimento prevenzione Asl Napoli; Amelia Vitiello, presidente Comitato nazionale contro la meningite, e Sara Carloni, Quantitative Research Director di Elma Research.

CONDIVIDI